Logo gass 150x637

logo fiam 150x150

logo asc 150x248

Login Form

REGOLAMENTO DI PISTA


Il presente regolamento è redatto allo scopo di garantire il regolare svolgimento dell’attività di volo di aeromodelli nelle condizioni di massima sicurezza per le persone e le cose. Il Consiglio Direttivo potrà, in ogni momento, apportarvi modifiche.

Il Socio più anziano presente in campo acquisisce automaticamente l’autorità per imporre il rispetto del presente regolamento, anche se nessun Socio presente può esimersi dal farlo rispettare.

È con orgoglio che i Soci del GASS evidenziano che a decorrere dal mese di Aprile 2013 la Pista in località Pirocco ha ottenuto l’importante omologazione FIAM per tanto s’impegnano per un comportamento più severo e responsabile.

  1. L’uso della pista e di tutto l’impianto è consentito esclusivamente ai Soci del GASS in possesso di regolare assicurazione RCT e in regola con il pagamento della quota associativa e che non siano soggetti di sanzioni disciplinari.
  1. Il comportamento in campo deve essere civile e rispettoso nei confronti dei Soci e di eventuali terzi ed occorre attenersi alle regole di buon vicinato. Particolare attenzione deve essere posta nei riguardi della famiglia residente nella villetta situata sulla strada di accesso al fondo. Nel passare con l’auto davanti a tale villetta per recarsi in campo, occorre moderare la velocità per non sollevare polvere.
  1. Gli eventuali maggiorenni possono volare solo se muniti di adeguata copertura assicurativa (sono tenuti a mostrare copia del contratto assicurativo) e sotto la diretta ed esclusiva responsabilità del Socio ospitante. È facoltà di ogni Socio controllare il modello dell’eventuale ospite, anche se presentato da altro Socio, al fine di verificarne la piena funzionalità ed efficienza per il volo. È altresì facoltà di ogni Socio richiedere l’immediato atterraggio nel caso, l’ospite dimostri incapacità di pilotaggio o esegua manovre non consone alle regole di sicurezza.
  1. Gli eventuali ospiti minorenni, oltre ad attenersi al punto 3 del presente regolamento, dovranno essere accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci. In alternativa, il Socio ospitante del minore ne diviene responsabile qualora abbia preso precedenti accordi col genitore.  
  1. Il volo deve essere condotto in modo non pericoloso per le persone presenti sul campo in particolare non dirigere mai il modello verso i presenti, non sorvolare l’area parcheggio, non sorvolare le abitazioni e le persone prossime al campo. Attenersi rigidamente alla Figura 1 che rappresenta la proiezione orizzontale dell’unico volume di volo ammesso. È per cui vietato il volo a SUD della linea della rete di protezione. La zona di campo antecedente ai BOX e parcheggio, quindi a SUD della ramina, non può essere utilizzata per il decollo e non dovrebbe essere utilizzata nemmeno per l’atterraggio.
    In alcuni casi, che per loro natura devono costituire un’eccezione, l’atterraggio, in direzione NORDèSUD, può estendersi in tale zona qualora il pilota non sia riuscito a fermare il modello prima della linea della ramina ed abbia giudicato rischiosa la manovra di ri-attacco.
    L’atterraggio in direzione SUDèNORD è autorizzato solo in giornate con vento da NORD e deve essere chiaramente dichiarato ad alta voce dal pilota, in ogni caso il modello deve toccare terra oltre la linea della ramina. La Figura 1 (conforme a quella ufficialmente inserita nel documento di omologazione FIAM), evidenzia chiaramente il volume di volo.
  1. È obbligatorio compiere tutti i controlli sull’integrità strutturale del modello e sul buon funzionamento di tutta l’elettronica di bordo (batterie, servi, ricevente, comandi, ecc.), prima e in seguito ad ogni volo.
  1. L’uso di modelli con motorizzazione a scoppio è consentito unicamente se dotati d’impianto radio a 2.4 GHz oppure con modulazione PCM e per il quale sia stata programmata la modalità fail-safe per lo spegnimento del motore in caso di avaria nella comunicazione radio.
  1. In linea con le disposizioni FIAM ed ENAC, il GASS vieta l’utilizzo dei velivoli a controllo remoto non a vista diretta, i cosiddetti “DRONI” o “FPV”. Ne consegue il severo divieto di utilizzo di tali velivoli su questa pista. Il non rispetto di codesta regola comporta l’espulsione immediata del Socio dal GASS, in quanto questa violazione mette a rischio l’intera associazione. Si ricorda che l’assicurazione non copre i danni provocati dall’utilizzo di tali velivoli.
  1. È severamente vietata l’accensione di qualunque motore connesso a una o più eliche nell’area BOX, nell’area parcheggio o in qualunque zona a SUD della ramina di delimitazione pista. Tali operazioni dovranno essere svolte esclusivamente oltre la rete di protezione assicurandosi che non vi siano persone nelle immediate vicinanze. La violazione del presente articolo comporta l’adozione di seri provvedimenti disciplinari.
  1. Tutti i motori a scoppio devono essere muniti di silenziatore originale. L’uso eventuale di motori ad elevata rumorosità, deve essere conciliato con orari in cui il disturbo per le abitazioni vicine sia ridotto al minimo.
  1. Non è consentito il volo di modelli a turbina o a pulsogetto, previa autorizzazione scritta del Presidente.
  1.  La presenza contemporanea sul campo di diversi Soci può richiedere l’adozione dei turni volo amichevolmente concordati tra i Soci stessi. Ogni Socio ha diritto a un massimo di 10 minuti di volo sotto motore.
  1.  È diritto di ogni Socio richiedereuno o più turni non consecutivi di volo in esclusiva, di circa 10 minuti ciascuno; è comunque da incoraggiare il volo di più modelli in contemporanea previo accordo dei piloti interessati. In caso di più modelli in volo contemporaneo, è d’obbligo la presenza di una persona che non stia pilotando e che osservi il volo di tutti modelli in modo da poter avvisare i piloti in caso di pericolo.
  1.  I Fun Jet, i modelli veloci, gli elicotteri ed i multirotore devono obbligatoriamente volare uno alla volta. Per l’intera durata del volo solo il pilota può stare nella zona di pilotaggio, tutte le altre persone in campo DEVONO stare nell'area BOX.
  1.  In caso d’impiego di radiocomandi operanti sulle bande di 35MHz, 40MHz e 72MHz, è fatto obbligo segnalarne la frequenza. Questa disposizione son si applica in caso di uso di radio con frequenza 2.4 GHz.                                                                         
  1.  I Soci dovranno pilotare i propri modelli esclusivamente dalle aree adibite al pilotaggio situate sul lato OVEST della pista, è ammesso occupare la testata pista esclusivamente per la fase di decollo.
  1.  I Soci presenti hanno il dovere di richiedere la messa a terra di un modello ritenuto pericoloso per le sue caratteristiche di volo, imperizia o peggio se pilotato non rispettando le norme.
  1.  L’ambiente deve essere rispettato da tutti; i rifiuti devono essere raccolti ed asportati dal campo. L’ordine, l’igiene ed il rispetto reciproco sono elementi indispensabili nella vita in campo.                                                                                    
  1.  Ogni problema inerente l’organizzazione deve essere segnalato ad un membro del consiglio direttivo.
  1.  Il rodaggio dei motori può avvenire lontano dalla piazzola volo in modo di non arrecare disturbo alle persone presenti sul campo.
  1.  Il presente regolamento deve essere rispettato da tutti i Soci. Il Socio che vìoli ripetutamente le norme del presente regolamento è soggetto alla sospensione dell’iscrizione e al rifiuto del rinnovo per l’anno successivo.
  1. Per quanto non espressamente qui previsto, tutti sono tenuti al rispetto del regolamento ENAC “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” in vigore ed applicare la responsabilità del buon padre di famiglia.

Il sottoscritto ……………………………………………..

Dichiara di aver ricevuto copia del presente “Regolamento di Pista GASS”, di averlo letto ed accettato incondizionatamente.

Data ………..……                             Firma Socio ………………………….

 

area di volo

 

Figura 1 - Rappresentazione del campo e della zona autorizzata al volo.